Un Fiore di Stoffa, l’Accessorio per Capelli Giusto per l’Estate

cerchietorchideaAll’avvicinarsi dell’estate, all’idea di atmosfere più  rilassate e sorridenti, cresce la voglia di un look più spensierato e colorato. Per soddisfare questa voglia di luce e di allegria, sicuramente un fiore di stoffa è ideale per creare  l’accessorio moda adatto. Vari, leggeri e colorati, questi fiori sono adattissimi a diventare i protagonisti dell’estate. Un esempio? Mettiamo un fiore di stoffa tra i capelli…e sarà inevitabile il buonumore. Come fare? Ecco un esempio di decorazione di un cerchietto per capelli con un fiore di stoffa.

Occorrente ingredienti

-          Anima cerchietto diametro 3.5 mm

-          1 metro nastro satin rosa, altezza 6 mm

-          Catena strass rosa, 22 cm

-          Colla a caldo

-          Fiore di stoffa, senza gambo

-          Pad adesivo diametro 2.5 cm

-          Biadesivo 35 cm circa

Procediamo

Per prima cosa  è necessario incollare la catena di strass all’ anima del cerchietto: la catena non ricoprirà tutta la lunghezza del cerchietto, ma saranno resteranno liberi i lati nella loro parte finale.

dettaglio-adesivo

Si incolla un pezzetto di biadesivo nella parte alta del cerchietto, quindi si attacca a questo la catena, in modo che cada simmetricamente su entrambi i lati del cerchietto.

 

 

 

 

incollo_catena

Avendo così fissato il centro della catena, grazie a puntini di colla universale procedo a incollare tutto il resto della catena all’anima del cerchietto. Naturalmente per facilitare questa operazione posso fissare la catena con altro biadesivo in punti intermedi, in modo che la catena sia  ferma mentre procedo ad incollarla

 

 

arrotolo_nastrFissata la catena, procedo a ricoprire tutto il cerchietto con il nastro satin 6 mm. Come per la catena, con un pezzetto di biadesivo fisso il nastro ad un estremo del cerchietto, quindi procedo ad arrotolarlo per tutta la lunghezza. Una volta che si arriva al tratto con la catena, si farà passare il nastro tra un cristallo e l’altro, così fino a raggiungere il secondo estremo. Si fissano quindi entrambi gli estremi del il nastro con un puntino di colla.

 

incolla_fiore

La decorazione della base del cerchietto è quindi terminata. Con la colla a caldo, si fissa il fiore di stoffa al cerchietto, su un lato, e copro  il retro del fiore incollandovi il pad biadesivo.

 

 

 

 

incolla_pad_retro

Questo pad copre il punto in cui il fiore è stato incollato, nascondendo lo spessore della colla a caldo, e contemporaneamente rende il cerchietto scorrevole,  evitando che si impigli tra i capelli.

 

 

 


finitoIl cerchietto è così terminato. Se lo si desidera, agli estremi si possono sempre applicare i tappi di silicone, in modo da limitare l’eventuale fastidio che a volte provoca la pressione del cerchietto dietro le orecchie

 

 

 

Ora, con un fiore tra i capelli, siamo veramente pronte per l’estate!! Naturalmente questo cerchietto puo’ essere indossato anche da chi porta i capelli corti..non servirà  per domare la chioma, ma sarà sempre un accessorio pieno di allegria da indossare.

Nappine, un’ Ondata Di Allegria per il Bijoux

presentazinwVoglia di un bijoux particolarmente allegro, senza rinunciare al glamour?

Sicuramente le nappine, o pompon, sono il componente ideale per creare il tuo gioiello. Sarà per le infinte varianti di colori,  per quella forma ariosa e morbida, per il loro incessante e inevitabile movimento, le nappine donano particolare vivacità al bijoux e  a chi lo indossa .

Molto versatili, sono ideali sia per un  look sportivo od etnico, sia per creare un accessorio dal gusto ricercato.

Ecco un suggerimento su come creare un paio di orecchini con nappine, perle sliders, dall’effetto sicuramente molto glam; non dimentichiamo che  le nappine, unite a  componenti piu’ preziosi o ricercati, doneranno  al bijoux una nota ironica, sempre in grado di strappare un sorriso.

Occorrente:

ingredienti- Quattro chiodini a T colore bronzo ( due per ogni orecchino)

- Una coppia di perni smaltati con anellino colore turchese

- Due perle in metallo/tipo separatore

- Due mezzi cristalli 7 mm  colore turchese

- Due nappine in cotone, colore turchese

Procediamo:

step1

Il cuore dell’orecchino è costituito dalla perla separatore; presi due chiodini a T, si fanno passare attraverso i fori opposti della perla, uno per foro, facendo in modo che l’estremo con la testa a T rimanga nella parte interna della perla. Si infila il mezzo cristallo ad uno dei due chiodini.

 

 

 

step2

Si taglia quindi la lunghezza in eccesso dei chiodini, lasciando solo una parte sufficiente per incurvarli a creare due anellini. Si aggancia il perno dell’orecchino all’ anellino opposto al mezzo cristallo.

 

 

 

Ora manca solo la nappina, che, grazie al suo anellino, si aggancia sotto al mezzo cristallo. Pochissimi passaggi e gli orecchini sono pronti.

Come promesso, unendo la ricercatezza delle perle in metallo con la leggerezza delle nappine, abbiamo creato degli orecchini dal gusto ricercato, elegantemente non convenzionali.

Buon bijoux!!

Charms Taglio Laser: Orecchini Naif

 

tagliolaserore1

Nel mondo dei charms cabochon, quelli in legno sono sicuramente tutti da scoprire.

Ottenuti con la precisione del taglio laser, si tratta di leggerissime  sagome di legno, di spessore intorno ai 3 mm, dalla superficie e bordi ben levigati,  accuratamente dipinte, adattissime per charms molto creativi

Particolarmente divertenti sono quelli stretti e lunghi, decorati con parole e scritte, ideali per creare orecchini pendenti o ciondoli.

Vediamo come :

ingredienti

  • Due charms cabochon di legno di dimensioni variabili: 3cm X 1cm,  5 cm X 0,8cm
  • Due perle in resina  rosa chiaro di diametro 14 mm, foro passante
  • Quattro base per cabochon tonda, diametro 0,8mm, con anellina per pendente
  • Due chiodini testa piatta
  • Colla universale e pinze

 

Sul sito è disponibile il kit  per creare questi orecchini

Procediamo:

retro_padSul retro non decorato di un cabochon, si incolla una base per cabochon ad ogni estremità, lasciando sporgere la anellina per il pendente oltre ogni bordo

 

 

 

 

unione_perleSi infila una perla in resina con un chiodino, se ne taglia la lunghezza in eccesso, quindi si piega il chiodino e lo  si chiude ad anellina unendolo all’estremo pendente che sporge dal cabochon in legno.

 

 

 

finitoSi finisce, quindi, unendo il secondo estremo libero del charm con una base per orecchino, a piacere, utilizzando una anellina. In questo caso ho scelto una monachella dorata con pad smaltato lilla.Si replica il tutto con il secondo charm in legno e gli orecchini sono pronti!

Incredibilmente leggeri, con queste simpatiche scritte si faranno portavoce del tuo umore!!

 

Guarda  quanti cabochon taglio laser di legno sono disponibili, per originalissimi bijuox!

 

Un filo di perle per un bijoux intramontabile

perleAvete, come me, una scatola dei “tesori”, quella che contiene bijoux di mamma e nonne, quella che sa di talco e cipria, quella che ogni volta che la aprite è un tuffo nei ricordi, che vi farà sempre sentire delle bambine? Ecco, quella lì, proprio aprendo quella lì è nata l’idea di questo bijoux, per dare nuova vita al classico giro di perle..e per indossare cari ricordi con un tocco di creatività.

Ho ritrovato due fili di perle mai utilizzati, di quelle tutte irregolari, ma si puo’creare questo bijoux anche per dare nuova vita al  classico girocollo di perle, rinfilandolo. L’idea è di creare una  collana congiungendo i  due fili distinti di perle  su un  decoro, in questo caso un ciondolo importante, creato ad hoc.

Ecco cosa utilizzo

  • Due file di perle
  • Coprinodi colore bronzo
  • Portacabochon pendente colore bronzo
  • Cabochon di vetro 30X40mm
  • Due anelline ovali
  • Colla universale

insieme_ingredienti_2

 

insieme_ingredienti_1

 

La parte piu’ impegantiva ,che effettivamente  richiede una certa manualità, consiste nell’applicare il coprinodo ad ognuna delle estremità di ogni filo della collana.

passafilo-coprinodo

E’ necessario fare passare il filo della collana attraverso il forellino centrale del coprinodo, dall’ ”esterno ” del coprinodo verso il suo “interno”, quindi si annoda il filo(un nodo minimo più grande del forellino, in modo tale che non vi scivoli via attraverso).

 

 

 

Applico una goccia di colla universale sul nodo, quindi chiudo e stringo il coprinodo, per sigillare e fissare bene il tutto.

perla_fissata

 

In questo modo ho dotato l’estremo del filo di perle di una anellina alla quale posso andare ad agganciare il pendente. Procedo esattamente nello stesso modo per l’altro estremo del filo da attaccare al pendente.

Attenzione : sia in questo caso, sia nel caso decidiamo di rinfilare completamente  una vecchia collana, è necessario ripetere questa operazione anche agli altri due estremi dei due fili, per potervi attaccare la chiusura della collana; in questo caso attaccherò un semplice moschettone, che rimane invisibile dietro al collo.

Per il pendente che rinnova e decora la collana  è facilissimo : applico piccole gocce di colla sul retro piatto del cabochon di vetro e lo incollo nel portacabochon, facendo pressione per farlo ben aderire e incollare . Giusto il tempo necessario a fare indurire la colla e il pendente è pronto.

pendente_finitoPer il cabochon ho scelto un’ immagine tipo liberty anni ’30, per rimanere in tono con il gusto vintage che evocano queste perle . Il protacabochon ha delicatissimi ricami in metallo che possono anche essere impreziositi inserendo perline e cristalli a piacere.

Puoi trovare tanti altri cabochons e accessori cliccando qui: http://www.koccode.it/index.php?cPath=63

 

 

 

retro_protacab

Ora non rimane che  agganciare ogni estremo del filo di perle al retro del ciondolo, utilizzando un’ anellina ovale.

 

 

 

 

 

ciondolo_applicato

Ecco pronte le perle cui ho dato nuova vita: non si tratta del classico girocollo, ma  di una collana con pendente con molto carattere.

 

 

 

 

 

prolungo_fili

Se il filo di perle di partenza non è abbastanza lungo da poter diventare una collana con  pendente, potete pensare di arrivare alla lunghezza desiderata allungando  i fili con della catena. Sicuramente sarà la tonalità delle perle a guidare la scelta del colore della catena e fate  attenzione a scegliere un materiale tale che il peso della catena sia simile con quello delle perle, per non creare disomogeneità nella collana e lasciare  protagonista soltanto l’innovativo  effetto contrasto dei materiali .

 

seconda-collana-finita

Qui di seguito un altro esempio di collana rivisitata. Stesse perle, ma questa volta ci allontaniamo dall’idea vintage e l’inserimento di un connettore in metallo rifinito con perline dà un tocco molto piu’ “city” alla creazione. In questo caso scegliamo la lunghezza tipica di un girocollo , ci regala qualche  cm solo il connettore stesso

 

 

I coprinodi sono sostituiti da copriperla, veri e propri charms, essi stessi decoro per la collana. I nodi che fermano il filo di perle rimangono per lo più nascosti nei copripelra, sporge solo una piccolissima parte per farvi passare attraverso le anelline che permettono di agganciare i fili al connettore.

copriperle

Basta veramente poco per cambiare punto di vista sul classico filo di perle, anche per chi non le ama, proprio per quel loro gusto “ d’altri tempi”. Così rivisitate porteranno un indiscusso tocco di classe ad un bijoux sicuramente al passo coi tempi!!

 

Orecchini con le Perle in Resina: come un piccolo dipinto astratto

IMG_0816Alla ricerca di un paio di orecchini per completare il look per un evento importante, ho pensato subito alle perle in resina: multiformi e multicolori, prese singolarmente sono un vero e proprio charm, ne bastano invece un paio per poter creare degli orecchini simili ad una vera e propria opera d’arte, la cui essenza è racchiusa nella natura stessa delle perle utilizzate: irregolarità di forma, asimmetria  e definizione di colori trasmettono carattere forte e amore per l’originalità e rendono questi orecchini particolarmente adatti  a chi ama osare. I colori decisi non fanno paura, sarà come indossare ricercatissime perle di ceramica, ottenendo lo stesso effetto di eleganza. Leggi tutto

Cobochon in Vetro: crea la Spilla per Abiti

FOTOBLOGCABTra le tante forme di bijoux, Koccode suggerisce di non dimenticare la spilla per abito. E’ il classico dettaglio che fa la differenza, quello che rinnova quella giacca che porti tutti i giorni, che dà personalità e rinvigorisce la maglietta ormai un po’ “vintage”, che dà luce a quel fuolard da solo un po’ anonimo. Ci sono tantissime possibilità per creare spille e i cabochon in vetro costituiscono uno strumento veramente facile e veloce. Grazie alla loro varietà di forme e di fantasie , si potrà soddisfare l’esigenza di ognuno, sia per chi ama il classico, sia per chi è disposto ad osare con un po’ di ironia.

Leggi tutto

Un charm veramente versatile: il Macrame’

presentazione

 

In senso stretto per macramè si intende quel delicatissimo ricamo ottenuto annodando del filato.. con pazienza certosina, aggiungo io!

Costituisce una vera e propria arte e richiede per questo un vero talento.

Mutuando il nome dal mondo del ricamo,  chiamiamo  “charm in macramè”, o “charm tessili”, quei charms che evocano queste creazioni di  tessuto: i piccoli nodi sono sostituiti da fili intrecciati , annodati e  avvolti su una leggerissima anima di metallo , niente altro che un sottilissimo  filo metallico  modellato secondo diverse forme . Ed ecco dei charms di grande effetto, leggeri, morbidi, colorati, di forme e le dimensioni molto varie. Ideale per chi ama i ricami ma non ha la pazienza.. o ahimè..l’arte, per poter tesserne uno!!

Leggi tutto